Modellazione MEP Terminal Fiumicino - La SIA ingegneria

MODELLAZIONE MEP TERMINAL FIUMICINO

admin
Modellazione MEP Terminal Fiumicino - La SIA ingegneria

Il nuovo progetto di estensione dell’aeroporto di Fiumicino, comprende tutta la parte architettonica, strutturale ed impiantistica in tutte le sue componenti meccaniche ed elettriche. L’area di interesse per questo progetto è di circa 132.000 mq. Nello specifico, il processo di pianificazione e gestione dei modelli BIM è stato sviluppato in collaborazione con gli altri operatori, adottando strutture di information management all’avanguardia. Nel processo costruttivo, La SIA è stata coinvolta per le attività di modellazione di tutti gli impianti a servizio dell’intera struttura, nella fase progettuale e costruttiva, fino allo sviluppo dei modelli a LOD 500 (as-built), suddividendo il lavoro in una serie di modelli riferiti relativamente alla parte di impianti speciali (sistemi TVCC, sistemi di controllo accessi), impianti elettrici (impianto di illuminazione generale, sistemi di evacuazione e segnalazione uscite di sicurezza, ascensori, impianti audio-visual, impianti anti-incendio), impianti meccanici (canalizzazioni aria M/R, diffusori, plenum, serrande taglia-fuoco, climatizzazione invernale ed estiva), impianti di smaltimento rifiuti speciali (carico e scarico carburante aeromobili, smaltimento liquidi oleosi e acque reflue).

Modellazione MEP Terminal Fiumicino - La SIA ingegneria
Modellazione MEP Terminal Fiumicino - La SIA ingegneria

Location: Fiumicino (RM)
Cliente: Rimond srl
Anno: 2016

Monitoraggio energetico uffici - La SIA ingegneria

Progettazione monitoraggio energetico uffici Telecom Italia

admin
Monitoraggio energetico uffici - La SIA ingegneria

I lavori riguardano il posizionamento e l’installazione di tutti i sensori necessari per realizzare il monitoraggio energetico dell’edificio. L’edificio oggetto del piano di monitoraggio, è studiato nelle sue caratteristiche di configurazione geometrica, di involucro, di destinazione d’uso e di tipologie impiantistiche, al fine di definire con sufficiente dettaglio le caratteristiche della strumentazione a supporto del monitoraggio ed il suo posizionamento in campo.
Ai fini del monitoraggio dei consumi energetici le macro tipologie che sono state prese in considerazione sono:
1. Condizionamento (riscaldamento / raffrescamento).
2. Illuminazione.
3. Forza Motrice (Ascensori – montacarichi – carichi generici).
4. Carichi collegati sotto la linea UPS.
5. Stazioni energia.
Oltre alle misure di energia sono state effettuate delle misure dei parametri ambientali per rilevare la temperatura, la percentuale di umidità presente nell’aria e il livello di intensità luminosa in alcuni locali presi a campione dell’edificio stesso.
Il sistema di monitoraggio si è basato su un’architettura di rete di tipo Wireless Sensor Network (WSN), protocollo radio ZigBee a 2,4 con prodotti conformi alle Specifiche Telecom.

Il tipo di tecnologia utilizzata è stata fornita dalla KERBEROS ed i dispositivi necessari per il monitoraggio sono essere elencati di seguito:
1. GATEWAY: KET-GZE-100 dispositivo che college la rete Zig-Bee alla piattaforma di gestione interfaccia dei WSN di Telecom Italia.
2. BRIDGE: KET-RMB-201.203 [5M] dispositivo wireless modbus e router in tecnologia Zig Bee con possibilità di gestire fino a cinque dispositivi slave connessi alla sua porta RS 485, adatto al montaggio su quadro elettrico su barra DIN.
3. POWER METER: KET-PMT-200 [6M] analizzatore di rete trifase in grado di fornire tutte le seguenti grandezze elettriche:Vrms, Irms, Watt, Var, Va, Frequenza, Cosφ, Energia Attiva
4. TRASFORMATORE 15VA: KET-PMA-100.230 [3M] fornisce al secondario una tensione di 19Vac alimentabile a 230V, la protezione è garantita tramite un termo fusibile; è possibile utilizzare anche un trasformatore da 25VA che occupa un maggior numero di moduli su barra DIN.
5. SENSORE TEMPERATURA, UMIDITA’ E LUCE: KET-THL-100 dispositivo alimentato a batteria che tramite un sensore digitale di temperatura ambiente e umidità relativa insieme ad un sensore di luce integrato realizza un completo monitoraggio ambientale.
6. DISPOSITIVO WIRELESS CONTAIMPULSI: KET-MES-200 [5M] dispositivo che si collega all’interfaccia ES standard dei contatori di energia elettrica e conteggia gli impulsi relativi di energia consumata e ceduta alla rete elettrica ROUTER: KET-RMB-300

Monitoraggio energetico uffici - La SIA ingegneria
Monitoraggio energetico uffici - La SIA ingegneria

Location: Roma
Cliente: Telecom Italia Spa
Anno: 2014-2015-2016

Impianti di videosorveglianza - La SIA ingegneria

Impianti di videosorveglianza

admin
Impianti di videosorvelianza - La SIA Ingegneria

I progetti illustrati riguardano le contromisure previste per l’innalzamento degli standard di sicurezza fisica dei siti di Leonardo S.p.A., gruppo industriale internazionale attivo nei settori dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza. Tali siti rivestono un’importanza strategica per le informazioni contenute al loro interno e necessitano di specifiche attenzioni progettuali.
Le proposte progettuali prevedono impianti di controllo accessi per le aree, impianti antintrusione per esterno e per interno e impianti di videosorveglianza. In aggiunta a tali impianti si è prevista una rete di networking asservita esclusivamente ai sistemi di sicurezza per veicolare i flussi video delle telecamere, gli allarmi e le segnalazioni dei vari sottosistemi alla piattaforma di controllo.

Impianti di videosorveglianza - La SIA ingegneria
Impianti di videosorveglianza - La SIA ingegneria

Location:
Cliente: Leonardo Spa
Anno: 2018

CPI complesso Telecom - La SIA ingegneria

Adeguamento complesso Telecom per ottenimento CPI (II)

admin
CPI complesso Telecom - La SIA ingegneria

L’Ottenimento del Certificato Prevenzione Incendi relativo alle attività sotto elencate soggette al Controllo da parte del Comando Prov.le VV.F. di Roma e a servizio della sede degli uffici della Società Telecom Italia S.P.A in via di Valcannuta 182 a Roma ha interessato un immobile di superficie totale pari a 38.797,87 mq, in particolare :
• n° 1 autorimessa costituita da n° 2 comparti, con superficie maggiore di 3000mq
• n° 5 Depositi di carta, cartoni presenti nel seminterrato
• n° 1 locale cucina professionale con portata termica pari a 246,8 kW
• locali ad uso uffici, con oltre 800 persone presenti

Le attività svolte sono state:
• Recupero e verifica della documentazione esistente presso il committente e presso il comando dei VV.F.;
• Verifica dei luoghi e individuazione delle attività soggette in base al D.P.R. 1 Agosto 2011, N 151;
• Verifica dell’ubicazione dell’insediamento in considerazione delle attività circostanti o limitrofe;
• Verifica delle distanze di sicurezza esterne, interne, di protezione e di rispetto nonché dell’accessibilità ai mezzi di soccorso;
• Individuare normative, leggi e regolamenti di riferimento ed applicabili alle singole;
• Progettazione tecnica antincendio
• Istruzione istanza di parere di conformità del progetto e pratica S.C.I.A. per ottenimento C.P.I.;
• Esecuzioni di prove di funzionalità per poter individuare mal funzionamenti o carenze;
• Direzione lavori per corretta attuazione dell’opera progettata.

CPI complesso Telecom - La SIA ingegneria
CPI complesso Telecom - La SIA ingegneria

Location: via di Val Cannuta 182 – Acilia Roma
Cliente: Telecom Italia Spa
Anno: 2014

CPI complesso Telecom - La SIA ingegneria

Adeguamento complesso Telecom per ottenimento CPI

admin
CPI complesso Telecom - La SIA ingegneria

Dal rilievo effettuato congiuntamente agli elaborati del progetto originario è stato possibile ricostruire lo stato attuale dell’impianto idrico antincendio dello stabile Telecom. Per quanto non direttamente osservabile sono state fatte ipotesi sui diametri ed i percorsi delle tubazioni derivate dalla “logica” del progetto originario.
Dalle misure fatte con il misuratore di pressione e portata è stato possibile dedurre la pressione e la portata di alimentazione necessarie nel punto di consegna dell’acquedotto per garantire le stesse prestazioni rilevate.
Sono state ricostruite le principali caratteristiche della rete idrica antincendio con il software CPIwin.
Per l’individuazione degli elementi della rete si è proceduto alla numerazione dei nodi e dei lati dei tratti.
Per la determinazione delle grandezze idrauliche della rete a maglia è stato utilizzato il metodo iterativo di Hardy-Cross.
Il progetto dell’impianto idrico elaborato è stato necessario per verificare la possibilità di allacciare nuovi idranti UNI 45 previsti nell’autorimessa, e inoltre proporre alcune modifiche migliorative dell’impianto esistente che consentano teoricamente di soddisfare i requisiti richiesti dalla norma UNI 10779 per tutte le aree dell’edificio.

CPI complesso Telecom - La SIA ingegneria
CPI complesso Telecom - La SIA ingegneria

Location: via di Val Cannuta 250 – Acilia Roma
Cliente: Telecom Italia Spa
Anno: 2014

energy saving bersaglio

Energy saving Bersaglio

admin
energy saving bersaglio

Progettazione e direzione lavori per interventi impiantistici, relativi alla reingegnerizzazione volta all’efficientamento energetico e l’ammodernamento della centrale Telecom ubicata in Milano Via Plana 38. Gli interventi cardine realizzati sono:

  • Circuito secondario a portata variabile
  • PLC per la gestione idronica della centrale
  • Nuova distribuzione idronica di una parte di circuito
  • Free cooling diretto delle sale
  • Rifasamento gruppi di pompaggio di secondario
  • Valutazione sostituzione gruppi frigo e cdz di precisione
  • Valutazione ottimizzazione distribuzioni aerauliche

energy saving bersaglio
energy saving bersaglio

Location: Milano
Cliente: Telecom Italia Spa
Anno: 2016

Sala CED Telecom, La SIA ingegneria

Sala CED presso Centrale Telecom

admin
Sala CED Telecom, La SIA ingegneria

Progettazione e direzione dei lavori delle opere di adeguamento impiantistico necessarie per l’allestimento di una nuova sala apparati denominate Sala ELA-0 e Sala ELA-1 da realizzare al piano terra del fabbricato Telecom sito in Via Macchia Palocco – Acilia (RM).
L’attività riguarda la realizzazione di un impianto di raffrescamento a mezzo dell’installazione di “CDZ” ambienti del tipo ad acqua refrigerata con mandata dal basso, dedicati esclusivamente al raffrescamento degli apparati di sala.
La nuova sala ELA-0 verrà dotata di sistema di spegnimento incendi automatico ad Aerosol collegato all’impianto di rivelazione incendi.

Sala CED Telecom, La SIA ingegneria
Sala CED Telecom, La SIA ingegneria

Location: Acilia Roma
Cliente: Telecom Italia Sparkle
Anno: 2014

1 2

Contatti Headquarters La SIA

Viale Luigi Schiavonetti 286, Roma

+39 06 4544 1972

Presentazione Azienda

Scarica

Politica Integrata

Visualizza