Indagini diagnostiche di solai in calcestruzzo armato tramite metodologia non distruttiva – termografia e sfondellamento

La Sia S.r.l., società di Ingegneria, offre un servizio di indagini diagnostiche per solai in calcestruzzo armato volte ad individuare fenomeni di sfondellamento delle pignatte e distacco di intonaco. Le indagini sono eseguite mediante tecniche non distruttive di termografia civile e sfondellamento effettuate da personale specializzato, Ingegneri e Architetti, abilitati “UNI EN ISO 9712:2012” e “Regolamento interno Bureau Veritas IT-IND-REG-02_NDT.CIV”.

– COSA E’ LO SFONDELLAMENTO (CAUSE E PERICOLO)-

Per sfondellamento del solaio si intende il distacco e la successiva caduta del fondello inferiore delle pignatte. Tale fenomeno è causato da un insieme di fattori riconducibili principalmente a:

-Errata progettazione della pignatta. Un disegno errato delle cartelle provoca una concentrazione dello stato tensionale nelle pareti della stessa pignatta con il conseguente distacco del fondello o la rottura interna delle stesse cartelle.

-Difetti di progettazione strutturale. Scarsa regolarità in pianta del solaio, luci eccessive dei travetti o delle travi a spessore comportano un aumento tensionale nelle pignatte fino al raggiungimento della resistenza meccanica del laterizio con la conseguente rottura dello stesso.

-Difetti di realizzazione. Riscontrabile principalmente nei solai gettati in opera, consiste in difetti legati alla segregazione del calcestruzzo e/o al posizionamento con poco o assente copriferro nei travetti. Il fenomeno di sfondellamento nel caso in esame risulta essere discontinuo e distribuito a macchia sul solaio.

-Problemi di manutenzione. Interventi ripetuti negli anni senza un vero programma di manutenzione strutturato nel tempo; è il caso dei controsoffitti, degli impianti e dei corpi illuminanti che spesso vengono appesi al plafone senza particolari accorgimenti costruttivi con tecniche e materiali di fortuna.

È importante ricordare che il fenomeno non avviene quasi mai per uno solo dei motivi indicati ma è in genere il risultato della presenza di due o più delle cause sopra riportate.

Lo sfondellamento non comporta pericolo per la struttura in quanto il laterizio assolve solamente al compito di alleggerire il solaio, tuttavia comporta un importante pericolo per l’incolumità delle persone che frequentano i locali soggetti al fenomeno. Basti pensare che il peso della massa distaccata si aggira tra i 20 ed i 40 kg/m2 e che spesso il fenomeno non è puntuale ma interessa porzioni di solaio, ad esempio per un distacco di 10 m2 si ha una massa di circa 300 – 400 Kg in caduta dal plafone sulle persone e sugli oggetti presenti nell’ambiente.

– COME VIENE SVOLTO IL SERVIZIO DI INDAGINE –

Il servizio di indagine offerto da La Sia S.r.l. è volto all’individuazione dei fenomeni di distacco attualmente in atto e all’individuazione delle cause che hanno innescato o possono innescare lo sfondellamento.

Le indagini si compongono di diversi momenti di approccio all’edificio e ai singoli ambienti. Propedeutica all’indagine stessa è l’analisi storico critica, volta allo studio della tecnologia costruttiva utilizzata per la realizzazione dell’edificio, all’individuazione degli interventi strutturali e non, che hanno caratterizzato la manutenzione durante la vita dello stabile; tale conoscenza si realizza mediante lo studio dei progetti originali e della documentazione reperita e fornita dal committente.

Successivamente alla redazione di un piano di indagine accurato e particolareggiato per l’edifico in esame, viene eseguito il sopralluogo in sito che si compone dei seguenti step operativi:

-Indagine visiva preliminare volta all’individuazione di ammaloramenti, infiltrazioni attive o pregresse, quadro fessurativo.

-Indagine termografica per l’approfondimento di quanto riscontrato nell’indagine visiva e l’individuazione dell’orditura ed il posizionamento dei travetti.

-Saggi esplorativi genericamente eseguiti tramite piccoli carotaggi ed endoscopie al fine di confermare la tipologia e la stratigrafia del laterizio.

-Battitura manuale sul 100 % della superficie di intradosso dei solai con l’individuazione di particolari zone di interesse che hanno mostrato un comportamento disomogeneo rispetto alla tipologia del solaio.

-Battitura strumentale tramite acquisitore sonico-acustico eseguita in stazioni predisposte su una griglia stabilita in funzione della planimetria. Inoltre si procede ad un approfondimento di tutte le zone che hanno mostrato comportamenti anomali durante la battitura manuale.

-Verifica stato e prove di carico sui sistemi di ancoraggio di tutti i corpi appesi al plafone (controsoffitti, impianti e lampade).

Dall’analisi della battitura strumentale, in accordo alle normative in materia ed alle convenzioni utilizzate, si possono individuare fasce di degrado analizzate con metodologia diagnostica:

-Rischio non significativo (solaio in buono stato)

-Rischio basso (difetti visivi o micro fessurazioni superficiali limitate al solo strato dell’intonaco; infiltrazioni non recenti e/o localizzate)

-Rischio medio (fessure e cavillature superficiali sull’intonaco senza particolari segni di deperimento, presenza di infiltrazioni, anche diffuse)

-Rischio alto (distacco evidente dell’intradosso con rigonfiamento dell’intonaco; fessure e crepe si allargano e/o si muovono durante la battitura nelle zone limitrofe al danno rilevato; sussiste un rischio concreto di caduta di materiale)

-Dissesto in atto (presenza del fenomeno di sfondellamento; distacco evidente dell’intradosso con rigonfiamento dell’intonaco; fessure e crepe si allargano e/o si muovono vistosamente durante la battitura nelle zone limitrofe al danno rilevato e si verifica caduta di materiale durante le indagini)

L’ultimo passaggio del servizio consiste nella redazione di tavole e relazioni tecniche con l’individuazione grafica e cromatica delle anomalie riscontrate. Tramite le fasce di degrado prima elencate, vengono evidenziate zone singolari o intere aree interessate dal fenomeno, inoltre vengono riportati sia il quadro fessurativo che le infiltrazioni visibili ad occhio nudo o tramite indagine ad infrarossi.

Lo studio così condotto termina con delle conclusioni e delle considerazioni che individuano le possibili motivazioni che hanno portato alla criticità, lo stato e l’estensione dell’anomalia riscontrata.

Per ulteriori approfondimenti potete seguire anche i seguenti link:

Livelli di qualificazione UNI EN ISO 9712

Sfondellamento e caduta intonaco nei solai: indicatori di rischio per la manutenzione degli immobili (parte 1)

Sfondellamento e caduta intonaco nei solai: indicatori di rischio per la manutenzione degli immobili (parte 2)

Sfondellamento dei solai (latero cementizi): Analisi delle cause, diagnosi e interventi

About Team La SIA

PRESENTAZIONE

Scarica

Politica Integrata

Leggi